Incontri per l’Archeologia barbarica

Gli Incontri per l’Archeologia barbarica si tengono annualmente presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano o presso significativi complessi archeologici e museali.

Vogliono offrire uno spazio di informazione e di confronto su temi, dati e metodi inerenti le tracce materiali lasciate dalla presenza barbarica in Italia, tra le varie componenti del popolamento e nell’ambito dei complessi processi di trasformazione che interessarono la penisola fra tarda antichità e alto medioevo.

Pongono in dialogano specialisti provenienti da differenti enti di tutela e istituti di ricerca italiani; aggiungono quadri di sintesi e presentazioni inedite di studiosi stranieri circa la ricerca d’Oltralpe.

Si avvalgono della consulenza o della curatela dei membri del comitato scientifico.

V Incontro per l’Archeologia barbarica

PRESENZE BARBARICHE IN ITALIA E REGIONI CONTERMINI TRA FINE IV E V SECOLO

Giugno 2020

 

A cura di Elisa Possenti

 

IN PREPARAZIONE

Stilicone per web
a1

IV Incontro per l’Archeologia barbarica

I LONGOBARDI A NORD DI MILANO. CENTRI DI POTERE TRA ADDA E TICINO

Cairate (Varese), Auditorium – ex chiesa dei SS. Ambrogio e Martino, 21 settembre 2019

 

A cura di Gian Pietro Brogiolo e P. Marina De Marchi

 

Nel territorio dell’antica capitale dell’impero d’Occidente, lungo percorsi di connessione tra la pianura e i principali valichi alpini, numerose sono le attestazioni di centri di potere, di proprietà fiscali, di grandi monasteri e di potentes longobardi e franchi. 

Sulla base di nuovi dati e interpretazioni e attraverso il confronto con altri contesti italiani la giornata propone una riflessione sulle strutture del potere altomedioevali nel territorio milanese, un’area campione emblematica per la comprensione delle dinamiche insediative e di controllo nel regno longobardo.

Seguiranno, il 22 settembre, visite guidate al complesso archeologico di Cairate (Varese), monastero di S. Maria Assunta, e a sito di Torba (Varese).

Programma

III Incontro per l’Archeologia barbarica

MIGRAZIONI, CLAN, CULTURE: ARCHEOLOGIA E SCIENZA

Milano, Università Cattolica del Sacro Cuore, 18 maggio 2018

 

A cura di Caterina Giostra

 

Le migrazioni dei popoli barbarici, la natura e la formazione di queste gentes, l’esistenza di una specifica identità culturale e l’interazione con il popolamento locale sono temi fra i più controversi e dibattuti della storia medievale europea.

Vengono presentati i risultati di analisi paleogenetiche e isotopiche condotte su necropoli attribuite ai Longobardi di Repubblica Ceca, Ungheria e Italia.

Sorprendenti sono i risultati, che permettono di supportare il percorso migratorio da regioni centro-nord europee all’Italia attribuito dai testi scritti ai Longobardi; emerge con forza l’importanza delle relazioni biologiche nella struttura sociale di queste comunità, composte da due principali gruppi genetici, ai quali corrisponde una specificità culturale; si suppone anche mobilità femminile per esogamia. Nuovi importanti dati per una rilettura di vecchi temi.

Programma
i4_a
a2

II Incontro per l’Archeologia barbarica

CITTA’ E CAMPAGNA: CULTURE, INSEDIAMENTI, ECONOMIA (SECC. VI-IX)

Milano, Università Cattolica del Sacro Cuore, 15 maggio 2017

 

A cura di Caterina Giostra

 

Il programma privilegia recenti scavi di insediamenti sia rurali che urbani e castrensi, spesso in connessione con il potere, rilevanti per estensione e rigore metodologico, nonché per approccio interdisciplinare delle ricerche.

Programma

I Incontro per l’Archeologia barbarica

ARCHEOLOGIA DEI LONGOBARDI: DATI E METODI PER NUOVI PERCORSI DI ANALISI

Milano, Università Cattolica del Sacro Cuore, 2 maggio 2016

 

A cura di Caterina Giostra

 

La prima sezione, Necropoli e abitati rurali, presenta nuovi siti e riflessioni organiche su aspetti nodali della cultura più tradizionale dei Longobardi; la seconda, Castra, città, luoghi di culto, si confronta con strutture insediative ed espressioni religiose più mature ed integrate, oggetto di recenti scavi e ricerche.

Programma
a3